13 RICHIEDENTI ASILO SOTTO LA PREFETTURA "NON SAPPIAMO DOVE ANDARE E NON ABBIAMO SOLDI"

Al termine dell’incontro tenutosi tra Aboubakar Soumahoro dell’USB e il Prefetto Leone in merito alla situazione dei 13 richiedenti asilo, che sono stati illegittimamente espulsi dal programma di assistenza, la situazione è rimasta bloccata.

La relazione che USB ha presentato al Prefetto in merito a tutta la vicenda verrà esaminata , e il Vice Prefetto Aggiunto Leone si è impegnato a coinvolgere il Prefetto di Roma Pecoraro. Intanto però i ragazzi sono per strada e nessuno sembra volersi assumere la responsabilità di questa situazione che ha dell’incredibile.

“E’ inaccettabile – ha dichiarato Soumahoro di USB – che un gruppo di rifugiati provenienti da teatri di guerra e da situazioni drammatiche sia costretto in queste condizioni. L’Italia non può comportarsi così e le autorità della Capitale hanno il preciso dovere di intervenire”.

I rifugiati si sono accampati sotto i locali della Prefettura in via IV Novembre.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni